Proiettili all’Uranio impoverito metallico

Durante gli ultimi anni ’50, il materiale principale per proiettili perforanti ad alta energia cinetica era il carburo di tungsteno. Con la sua alta densità di circa 13 gm/cc, il carburo di tungsteno dava le migliori risposte contro le armature esistenti in quel periodo. Con l’avvento delle armature a doppia e tripla lastra si è notato che le munizioni al tungsteno tendevano a distruggersi completamente prima di raggiungere l’ultimo strato di armatura. Questo difetto ha portato l’industria militare a procedere a test su nuove leghe.

Vedi il documento

Related Posts

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.